Alcantara River in MTB – Full Day

Catania Bike Adventure
12 febbraio 2014
Valley of the River Simeto in MTB – Full Day
19 maggio 2014

Escursione in MTB tra le rive e gli sterrati che costeggiano il fiume Alcantara.

Questa è forse la tipologia di percorso più vario che vi possa mai capitare di fare…sabbia, sabbia lavica, pietra lavica, ciottolato, argilla…salite impegnative e discese da brivido, con possibilità, in base alla stagione, di bagnarsi nelle fredde acque del fiume e di visitare la Cuba Bizantina e le bellissime Gurne del fiume Alcantara, si consiglia un piccolo pranzo a sacco(non fornito dall’organizzazione).

Servizio navetta con posto MTB incluso nel servizio(solo per strutture limitrofi al Catanese).

€ 59,00* a persona.

*Inclusi nel prezzo: Guida diplomata AMI/UISP + MTB.

€. 54,00 con la tua MTB.

Se non volete usufruire del servizio navetta/pick-up, contattateci per un preventivo.

Percorso: Medio/Impegnativo.

Lunghezza percorso: 30/35Km(circa)in base alle capacità dei clienti.

75% Off Road – 25% On Road(circa).

Durata: 6/7 ore (circa) compreso servizio Pick-Up, da e per il vostro Hotel.

Minimo due partecipanti.

Alcantara

Dal cono vulcanico dell’Etna, a quota 1250 m, sui monti Nebrodi,  nei pressi del delizioso paesetto di Floresta, famoso per le tradizioni pastorali, nasce il Fiume Alcantara, un corso d’acqua con caratteristiche insolite. Sebbene lungo appena 52 km, il fiume conserva notevole importanza per i numerosi aspetti naturalistici, storici e culturali.

Alle sue origini si presenta come un piccolo ruscello ma una volta entrato nel bacino vulcanico dell`Etna, il fiume scorre impetuoso tra antiche eruzioni vulcaniche, formando numerose gole e bellissime cascate. Gran parte di queste meraviglie sono da attribuire al vulcano Mojo(oggi spento), dal quale in epoca antichissima scaturì una così abbondante eruzione di fluida lava che cambiò totalmente l`aspetto del piccolo fiume, imprigionandolo tra profondi ed inaccessibili canyons di basalto lavico, oggi osservabili grazie all’azione erosiva del fiume. La foce avviene nel Mar Ionio e precisamente in località San Marco.

Cuba Bizantina

Nei pressi di Castiglione di Sicilia si trova la Cuba di Santa Domenica, una cappella bizantina forse la più importante presente in Sicilia, diventata monumento nazionale dal 1909.

L’edificio ha dimensioni maggiori rispetto alle caratteristiche tipiche della cuba. Internamente era ricco di affreschi di fattura bizantina, oggi perduti. La facciata è caratterizzata da una grande trifora e l’interno è arricchito da volte a crociera.

Dopo anni di degrado la chiesa è stata oggetto di restauro negli ultimi anni. Dopo i restauri sono stati rinvenuti due scheletri di probabile datazione bizantina che farebbe supporre la presenza di un attiguo cimitero Basiliano.